13k+ testi hip hop italiani.

Adesso Che...
O.l.d. Astrdalong

♥ 1855

ADESSO CHE…

ASTRDALONG-NEROINFERNO(2004)
-Testo di F.Mele-musica A.Bizzarro.

Stavo,aspettando che mi passassero le ustioni e inconsapevole volevo che tornassero a bruciarmi,a farmi piu’ male di quanto ancora non sopporto,quasi per dimostrare che posso tirare fino a quando crollo.
Sembrera’ un domino,giocando con il diavolo,e la mia vita non e’ mai in pericolo se sono in bilico tra vita e morte,sono le scelte a fare piu’ di quanto tu puoi,vedermi nello specchio in cui non so piu’ riconoscermi,perche’ non ho saputo essere giovane, invecchiato, prima che sia realmente successo,e non ho detto a nessuno che sono stanco di odiare,vorrei soltanto sapere che cosa e’ essere normale,solo un numero,nominato per caso,datemi fuoco adesso voglio spegnere,ma prima devo accendere per fare un tiro,per esalare l’ultimo respiro a questo mondo di merda ,ma vaffanculo,a quanti piu’ di tanti istanti,caduti a pendolo,mai passano,puoi vivere di assurdo ?questo io non lo so ma sarei libero forse,con il pensiero di poi,cosa succede di noi, cosa rimane di noi,che non ci troviamo mai bene perdenti,perche’ l’orgoglio ci fa indifferenti e cattivi,pensieri su pensieri nella testa ancora fanno scattare,meccanismi che non puoi prevedere,che non vuoi sostituire con altri,abbatti,loro come un tempo,al contrario sono adesso loro,prendono il controllo,dieci gabbie d’avanti a me,puniscono gli errori che ho commesso,tradiscono i ricordi che non voglio.

Queste strade parleranno di me,lo so che parleranno di me,adesso che….
adessoche.

Quasi per caso,trascinando il mio cadavere nel temporale,la luna mi ha fatto svanire e poi ritornare,
dalla mia ombra che strappava passaggi inseguito,in cambio di argomenti,privi di commenti,e non c’e’ bisogno,quando uno ha gia’ capito,e tutto svanisce allo stesso tempo,forse rimango ma non credo,forse e’ solo che…dalla finestra il cielo e’ nero.
E quando spogliano i rami le foglie,cadono sulle mie scarpe e nessuno puo’ vedermi ne capirmi,soltanto io ho la chiave per rinchiudermi qua’ dentro,soltanto io divento piu’ bastardo se ti parlo a stento,e non c’e’ bisogno,quando uno ha gia’ capito,e tutto svanisce allo stesso tempo,forse rimango ma non credo,forse e’ solo che…dalla finestra il cielo e’ nero,adesso che.

Queste strade parleranno di me,lo so che parleranno di me,adesso che….
adessoche.

Ogni volta che ho pensato di scappare,ogni volta che ho pensato di venire fuori,di cambiare,mi sono ritrovato a dire che,sarebbe stato piu’ semplice non affrettare,i giorni mando a puttane,ogni giorno che guardo,ogni giorno che perdo,ogni giorno,saro’ cosi’ come mi vedi ,se tu mi ricordi,saro’ una voce solo per dei momenti belli o brutti,ma se ascolti tornero’ a parlarti,se mi ascolti tornero’ per raccontarti un’avversione,che non posso condividere,il male e’ nascosto dietro la nostra iride,e non troveremo mai pace,non saremo mai come gli altri,saremo solo come noi siamo sempre stati,o troppo buoni o troppo bastardi,o troppo attenti a non sbagliare.

Adesso Che... — O.l.d. Astrdalong
inserito da Anonimo

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook