13k+ testi hip hop italiani.

Sui nostri passi
Occhi di astronauti ft. Lord Assen

♥ 910

Ci siam persi di vista eppure ci vediamo fin troppo bene siamo inciampati nella vita strattonati a centinaia di chilometri ci pensi quante cose ci separano in centinaia di chilometri ci siam persi di vista tra gli schermi degli iphone le colazioni che fai con disinteresse al bar pensando alla costruzione cartesiana di tutto quello che ti circonda io lascio passare le lune senza chiedere documenti concentrato mi godo i momenti ci siamo persi di vista rivoglio l’aria leggera di un happy hour in primavera l’espressione della posa meno seria io mi ricordo molto bene chi c’era ci siamo allontanati un centimetro al giorno e quando ci siamo voltati non c’eravamo più benvenuto nel mio sogno conta fino a cento prima di parlarmi conto fino a cento prima di chiamarti la paranoia è famelica e presto intenderà cibarsi mi piace pensare che mi stai cercando in un mercatino dell’usato tra qualche rarità mi volto sei tu ciao come va

Sento che i tuoi passi si allontanano in fretta dalla mia strada
Senti che i miei passi si allontanano in fretta dalla tua strada

Hai lo stesso sapore la stessa passione o solo il riflesso di ieri hai la stessa visione che avevi o lo stesso colore negli occhi però non mi vedi ci sarà una ragione un concetto sublime la pelle ora sa di concime che fai resti per sempre vorresti un diamante per sempre ma nei manifesti mai manifesti notizie di te mi pensi ma è meglio tenerlo per se io che detesto i messaggi di testo l’email adesso il contesto lo impone io preferisco le mani e i gesti ed ai tasti le corde del tono di voce promesse rimaste nell’etere altrove incastro di lettere vuote seduti in balcone parlando di crisi d’amore progetti futuri in un’altra nazione seduti al bancone un drink alla tua cin cin noi due per una sola stagiona e mentre pensi a come fottere la vita è la tua vita che ti fotte e aumenta il peso dell’età e mentre pensi a come fare a migliorarti a un miglio di distanza senza familiarità ultima cena numeri in rubrica un amico che hai trovato e che domani se ne va e dopo il classico teniamoci in contatto la speranza è che rimanga più di una stanza a metà mister sai la novità son triste tra arrivi e partenze penelope e ulisse disegno la vita tracciando un’ellisse finisce spesso tra gli inganni di circe

Sento che i tuoi passi si allontanano in fretta dalla mia strada
Senti che i miei passi si allontanano in fretta dalla tua strada

Sui nostri passi — Occhi di astronauti ft. Lord Assen

Inserito da Occhi Di Astronauti

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook