13k+ testi hip hop italiani.

Ai Posteri
Porno ft. Dave

♥ 1654

Usavo l'imperfetto lanciando i miei warnigs lasciavo il mio affetto scritto nel petto degli anni
messaggi di getto in eccesso come spamming dati che ho riposto su un supporto in overburning.
sui fogli coi lapis parlavo di aborti e di uno stato in rigor mortis come per il foscolo hortis
contandone i torti visione orrenda di morti un fiaccola spenta la fame e il buio negli occhi
giochi sporchi e governi porci eccidi nascosti dietro spauracchi falsi e distorti
in partita costante la pesante arrampicata cosciente che la mano era truccata
utente dei servizi la vita mi dava pechè la strada picchiava ed questo insegnava ma
dei tank cingolati avevo i conati bevevo i surrogati preconfezionati da questi ladri
amavo l'hip hop che ci aveva coniati ignorando i macro-massacri dei vari campi minati

Rit. Cosa? che cosa resta del passato? una visione nebbiosa su cui posa questo pathos
Che cosa? cosa abbiamo davvero lasciato? una foto sbiadita di ciò che è stato

Vivevamo in un mondo dove dovevi stare attento in quel tempo il soldo era anteposto al sentimento
vento di passione spento dalla cupidigia e ingordigia senza la materia grigia nella mia valigia
in quel tempo mille occhi sul cemento (noi) licantropia a far slalom tra pallottole d'argento
volti sconvolti giovani persi nelle coltri dove uno decideva il destino di molti
era avidità che scatenava odio facevan guerre per il monopolio sul petrolio
l'amore inesistente per quasi tutti inutile un espediente che colpiva come il jab di un pugile
labirinti da cui riuscivi a uscire a stento in cui affetto e giustizia erano beni a pagamento
i poveri non colmavano i divari e i governi non compravan cibo ma armi nucleari
eravamo strani reietti di quegli anni le distruzioni frutto dei nostri stessi inganni
troppi danni e troppi eccessi e peccati omessi dal saio papale lavato dai delitti commessi

Rit.

In quella vita dove musica colmava ogni lacuna l'amore e la scrittura rimedi per rabbia e paura
mistura ed unione di abusi e di coercizione su bambini ai confini chiusi in campi di cotone
o cucivano un pallone erano figli di affamati fanatismi malati spacciati per credi affermati
diseredati ubriachi sulla strada del nulla culla dei rami tagliati di una socio cultura fasulla
una collina brulla il nostro cuore il nostro se perdendo la testa per nulla come Robespierre
la simpatica verve vendeva morte su schermo come un quarterback ne raccoglievo lo scherno
il gelo nell'inferno ha sovvertito ogni regola e abbiam pagato pegno come ha fatto muzio scevola
arceri come Legolas frecce affamate di veritas carpendo quest'habitat privo di umana remora

Rit.

Ai Posteri — Porno ft. Dave

Inserito da keepitterron

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook