13k+ testi hip hop italiani.

Respiro
ProgettoGarage [Ergal+Misha.MS]

♥ 854

Ergal RIT:
Se sono aggressivo ci sarà un motivo,
respiro solo quando scrivo.
No al tentativo, fallimento = motivo,
cammino in ascesa, non in declino!
(X 2)

Ergal:
Meglio il perdono piuttosto che il permesso,
ne esco sporco senza compromesso,
la presa è forte, l’occhio vigile,
nervi tesi, difese in corpo tutt’altro che minime.
Prendi me, senza arte ne parte,
agguerrito, me la prendo con chi mi fotte:
lo sbirro, l’amico, il compagno, il nemico,
chiunque punta addosso quel cazzo di dito.
Non prego, non credo, la via è quella che ho scavato,
se ti ho offeso te lo sei meritato.
Straccio odio per ogni testo,
dichiaro ciò che detesto,
rap funesto più dell’ira di Achille.
Mille guerre in atto per il milite,
mille situazioni avverse,
mille cause perse,
urla per un aiuto silente
perché tutti ascoltano, ma nessuno qua ti sente!

RIT .(X 2)

Misha:
Una storia per raccontare tutto il resto,
odiamo ciò che abbiamo e non cediamo a cambiar posto.
Un solo grido per capire chi è il migliore,
un solo sguardo per capire chi è che se la ride.
Osserva le mie azioni, conferma le mie scelte,
gode quando cado e fa di tutto per tenermi a terra,
a volte sferra colpi sperando che sbagli,
ma perso nel mio nero traccio rime per sfuggirgli.
Ancora un passo, soltanto uno e sono fuori
mando in rosso il LED per far luce tra questi pensieri,
ancora, ignorando i suoi consigli,
ancora non vedendo che sono solo a colpirmi.
Le voci in testa che mi dicono di non combattere,
smettere, di pormi domande tanto è inutile,
cerco solo un modo per sfuggire a questo perdere,
mentre è la mia ombra a volermi veder piangere.

RIT. (X 2)

Ergal:
E se sono solo e allo sbando
È perché costruire sulla gente è costruire sul fango!
Ardente dentro, ma rap freddo come marmo,
la musica è un faro nel mio mare di pianto.
Per me la strumentale è come il confessionale,
dove caccio fuori il male e sedo il mio animale,
calati nei miei panni,
nei rancori, nei danni
e scoprirai che soffriamo degli stessi malanni,
perché infondo il dolore appartiene al Mondo,
noi stiamo reagendo, e l’anima è ciò che difendo,
ho l’armatura in vinile, un microfono ostile,
ma in realtà il mio muro è veramente sottile,
perciò ad ogni colpo non smollo,
il mio sforzo non può essere nullo,
dammi l’aiuto per mantenere il controllo,
dammi l’aiuto per uscire dallo stallo,
dammi l’aiuto!

Respiro — ProgettoGarage [Ergal+Misha.MS]
inserito da misha.ms

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook