13k+ testi hip hop italiani.

Non Mi Fermi
Puni

♥ 918

[Puni]
Uno come te (te)
cade come comete
uno come me (me)
gonfia il conto corrente
e sto contro corrente e mi scontro con gente a cui non do ascolto o sconto un bel niente
e già
ora sai il nome mio
ora sai che ci sono anch'io
in una città
dimenticata da dio
dove ci muori o scappi a nord ed addio
dove se hai diciotto anni c'hai solo due scelte
o la malavita o un lavoro da pezzente
chi sceglie il secondo, beh
non dura molto
vede più soldi con lo spaccio e vuole il mondo
exta,bianca,skunk
contrabbando dentro l'alfa twin spark
si prende e si va
e impari che la vita non è tutta un quiz
la madama annusa e scatta il blitz
business
su business
e credimi
niente arriva gratis, c'hai quello che meriti
io merito di andarmene al più presto via
via dalla periferia
non la sento più mia
via da un posto infame che non ti da sbocchi
solo la miseria che ho già visto coi miei occhi
sia nella provincia e sia nelle metropoli
e tu vieni a chiedermi perchè va tutto a rotoli? Eh?
Non serve una formula chimica a capire che tutto il problema è di chi fa politica
di chi se ne infischia di come va in città
e di mille come me senza una possibilità
se ancora non vi è ben chiaro non mi accontento
dei mille euro al mese e di buttare i sogni al vento
tento di tramutare in cifre il mio talento
stessa rabbia e sguardo stesso accento

RIT x 2:
[Puni]
E penso al modo opportuno
per diventare qualcuno
soltanto il numero uno
e non mi fermi no

[Puni]
Amore ed odio verso il luogo in cui son nato e vivo
o meglio sopravvivo
c'ho il suono più cattivo
provo ad emergere e mi sto facendo il culo e
per quello che ho ottenuto non devo un cazzo a nessuno
ho mosso i primi passi nell'underground
e adesso sono cazzi quando gira il mio sound
mi hanno snobbato tutti, compresa VibraRecords
eh
portali e magazine e me ne frego
io sono libero e sto su, senza amici
senza raccomandazioni, solo sacrifici
niente bro, fra, yo yo o cazzate da
finti americani per piacere ammazzatevi
porto Bari, porto affari e mazzate e sto già
al lavoro all'ora in cui voi ancora vi alzate
non c'ho mio padre a pagarmi conti ed affitto
e chi parla di me? Fa meglio a stare zitto
nel meridione servono i coglioni sotto e
se non li fotti tu per primo, loro ti fottono
io grazie a dio c'ho la musica
l'unica speranza per fuggire
e probabilmente l'ultima
lo devo fare almeno per la mia famiglia
per chi ci è passato tante volte e mi assomiglia
per chi fa il bastardo e gode se mi umilia
per chi cerca una speranza e non si ripiglia
la mia forza è figlia del disagio di sempre
sempre in crisi
e non dopo l'undici settembre
vieni a farti un giro tra le case popolari
mali secolari, furti e scippi senza orari
le sirene suonano continuamente e non ci bado
voglio uscirmene presto da sto degrado
peccato
io adoro questa terra ma è così
quello che voglio e sogno non lo trovo qui

RIT x 4

Non Mi Fermi — Puni
inserito da Puni

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook