13k+ testi hip hop italiani.

Dio Denaro
Robertone

♥ 690

9- Dio Denaro. (testo: Robertone)

Verso

Tutto gira intorno ai soldi, nel mondo, un lingotto
vale più di un uomo appeso a testa in giù in un pozzo.
Io non posso tacere!Vedere il potere
far dell'anima una schiava che chiava per due mele.
Certe sere il cielo è grigio e non va bene;
certe altre invece è nero come pece.
La pace non piace a chi tace:
me come introverso ho una vita dietro alle grate.
"Lasciate ogni speranza o voi che entrate!"
Io vivo le giornate, mi accontento di respirarla l'estate..
in tutte le annate andate per due monete bucate date a rate!
Ho le mani incatenate ed è il tuo dio, che lo vuole,
l'ho imparato nelle scuole che ho schiacciato con le suole.
Scusa. Ma ti chiamo amore perchè ho troppo il cuore a pezzi;
è l'unica occasione che ottengo,senza prezzi.

Se mi disprezzi non so se mi conosci!
Io non vivo in base ai soldi, anche se lo fate in molti,
non vedo pianure ne monti.
Ho solo orizzonti coperti da tetti stravolti.
Mille fratelli sconvolti per via
di un lavoro mancato a causa di un antipatia, sia,
per strada che tra i muri a casa mia
è un rosario tenebroso, da seimila ave maria.
E il cielo non aiuta;
la morte arriva muta..
portando al capolinea l'ultima anima spremuta
per colpa di un tossico (tosse)
sitema che va in down basato sul nulla cosmico.
Nulla di comico. Faccio l'attore in un teatro con scenario malinconico.
Infarto cronico, corico il capo.
Devo resettare tutto per ripartire da capo!

Rit.
Vorrei poterci congelare per un attimo,
mettere un freno a questi cuori che non battono,
rendere all'aria il vento, alla terra tutto il resto.
SUM(sono)ERGO(quindi)COGITO(penso)!
E' che mi basterebbe vivere di questo.
Bruciare il cash e tutto ciò che fa testo,
in quel contesto, per trenta denari,
finisco come Cristo a braccia aperte sui miei cari.

Verso.

Dio Denaro:
mi sento figlio tuo, mi manca il fiato.
Mirato, a non stare in questo stato condannato;
per tutte le volte che ho incassato, ho pagato!
Con te che mi sei sempre stato ingrato.
Il fato ha voluto, a modo suo, vendermi l'anima;
la terra gira a cazzo! Come il sole di Fatima.
Tutti fanno i ratti come dentro a una discarica
tra tacchi e denti lucidi brillanti, come cadillac.
Ed io coglione, ad interpretare un ruolo per godere del doblone
col fare da cazzone! Perchè senza sono zero
e zero sono quelli che terranno bene a mente il mio cognome.
Ma come? Ho camminato a piedi nudi su di ogni occasione..
evitando le persone..
E' un alluvione di fango e non nuoto;
l'universo consumista è disperso nel vuoto.

Rit.
Vorrei poterci congelare per un attimo,
mettere un freno a questi cuori che non battono,
rendere all'aria il vento, alla terra tutto il resto.
SUM(sono)ERGO(quindi)COGITO(penso)!
E' che mi basterebbe vivere di questo.
Bruciare il cash e tutto ciò che fa testo,
in quel contesto, per trenta denari,
finisco come Cristo a braccia aperte sui miei cari.
Vorrei disperdermi nel mare come plancton
o scoppiare distruggendo tutto come un atomo,
scrivere in ogni testo un discorso diverso.
Vivere essendo me stesso.
E' che mi basterebbe vivere di questo.
Bruciare il cash e tutto ciò che fa testo,
in quel contesto, per trenta denari,
finisco come Cristo a braccia aperte sui miei cari.

Il mondo gira intorno ad un asse immaginario,
il dio denaro osserva con il viso bonario,
giorni lavorati in fila sopra il calendario
la deliranza è la morte del cappellaio (x2)


rit
Vorrei poterci congelare per un attimo,
mettere un freno a questi cuori che non battono,
rendere all'aria il vento, alla terra tutto il resto.
sono, quindi penso!
Vorrei disperdermi nel mare come plancton
o scoppiare distruggendo tutto come un atomo,
scrivere in ogni testo un discorso diverso.
Vivere essendo me stesso.

Dio Denaro — Robertone

Inserito da Simone IlCrisa

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook