13k+ testi hip hop italiani.

Anche se fuori piove
Santiago

♥ 3911

Ed io che soffoco ambizioni lascio spazio alle parole trovo pace nella rabbia fumo schegge del mio karma per volare altrove la mia poesia so che non riempirà lo stomaco ma quando striscia accanto fa l’effetto di una molotov sentire il profumo del suono qui la questione non è cosa sei per gli altri ma gli altri per te che cosa sono è li c’ ho perso le meningi e poi ti accorgi che hai mollato la risposta nel momento stesso in cui la stringi ed io costretto al silenzio mentre parlavano i sorrisi rigidi le mani fredde che tremavano ed è li che ho venduto l’anima al diavolo e in cambio ho chiesto l’arte per coprirvi di barre come a Guantanamo e se avessi avuto il coraggio come certezza e se l’avessi avuto nell’istante in cui morivo senza non avrei dato peso ad ogni tua sentenza non avrei buttato il tempo in questa lotta alla sopravvivenza e le mie rime non valgono il vostro ascolto non cercano il vostro apporto fra sarebbe meglio avere torto ed è la vita che spesso fa il gioco sporco se il momento in cui si mostra è già lo stesso in cui ha cambiato volto e mi ritrovo da solo a sputare l’odio senza cuore una medaglia una ragione frà un fottuto podio senza un affetto senza scettro senza trono senza lacrime negli occhi ma una valle di mercurio cromo

Tu resta pure mentre viaggio altrove con la mia testa senza amore né sapere come senza paura a petto nudo anche se fuori piove perché non conta la tua legge frà ma solo quella con sopra il mio nome Tu resta pure mentre viaggio altrove con la mia testa senza amore né sapere come senza paura a petto nudo anche se fuori piove perché da noi resta chi regge ma chi non l’ha fatto ha chiuso già in game over

Ora coltivo i miei pensieri come fiori come notti sopra tavole di un palco di confronti occhi negli occhi soli la mia fatica non gratifica e pensare che lottavo per un nome non per farmi una classifica siamo fotomontaggi di passaggio e scusa tanto se non credo alla versione del tuo nuovo personaggio è un oltraggio uno strazio facile scindere chi ci ha messo la testa da chi ancora non ci ha messo un cazzo e scusa Dio se a volte impreco ma ho il terrore che il passato in blocco mi ricada addosso e mi riporti indietro anche se spesso non ci credo tengo a mente che quello che sei riflette sulla gente come fosse vetro e quanti ascolteranno e mi daranno il 5 e quanti lo faranno e poi tiro al bersaglio con le proprie lingue fotte niente la mia schiena può resistere ed ogni foro e stigmate orgoglio per resistere e nello sguardo più un cazzo di umano giorni come un pazzo a farmi il culo senza un cazzo di piano fratè ho scelto la mia pedra la pietra dalla faretra e se la scaglio non scappo ma sarò il primo a mostrarti la mano e adesso il ying e yang girano in combutta e il bene stringe al petto e il male fanno un tango sopra la mia nuca e come un virus che ti asciuga ma la scelta sta nel batterlo catalogarlo come l’ennesima scusa

Tu resta pure mentre viaggio altrove con la mia testa senza amore né sapere come senza paura a petto nudo anche se fuori piove perché non conta la tua legge frà ma solo quella con sopra il mio nome Tu resta pure mentre viaggio altrove con la mia testa senza amore né sapere come senza paura a petto nudo anche se fuori piove perché da noi resta chi regge ma chi non l’ha fatto ha chiuso già in game over

Tu resta pure mentre viaggio altrove con la mia testa senza amore né sapere come senza paura a petto nudo anche se fuori piove…

Anche se fuori piove — Santiago

Inserito da Veronica Multari

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook