13k+ testi hip hop italiani.

L'Isola (Il Futuro Di Una Volta)
Santiago ft. Lord Madness

♥ 5065

Santiago: Me lo ricordo bene erano i tempi, in cui tutto filava liscio, il sole riempiva il grigio, ero vicino ai 20 con il sorriso in faccia fisso, perso nel mio dipinto con attorno una cornice di sogni perfetti in testa avevo un'isola, un posto dove rifugiarsi quando il mondo t'isola e piano ti scivola il silenzio che t'assilla e poi ti assimila, io ho smesso di ascoltarlo il giorno stesso che ho chiuso e acceso una Rizla. Il passato era passato vivevi il presente, le tasche piene di speranze di illusioni canzoni parvenze sognavo in grande allargavo la mente ..mentre il niente restava niente ma era mio e mi bastava sempre solo pensarci mi da i brividi, ancora avverto il lento scorrimento di quei giorni così vividi momenti in cui sbatti contro i tuoi limiti poi scappi via.. solo per renderli ancora più irrangiungibili e se alla fine fosse tutto un gioco credevi fosse un fuoco ma era merda e per tornare tocca farla a nuoto noi che non guardiamo al domani perchè spaventa il dopo, che prima impariamo a volare, poi ci spaventa il vuoto sai che ogni tanto faccio un salto su quell'isola e fa strano sulla pelle sentire com'era e quando ritorno la realtà qui è così misera che faccio una fatica tremenda a capire quale delle due sia vera.

Rit. Passa il tempo ma non reggi più la botta, ascolta, ripartirai da zero, sarà dura anche stavolta io non muoio nel passato che si fotta, riparto dal futuro, giuro, anche se non è più come una volta. Passa il tempo ma non reggi più la botta, ascolta, ripartirai da zero, sarà dura anche stavolta io non muoio nel passato che si fotta, riparto dal futuro anche se non è più il futuro di una volta

Lord Madness: Volando sull' isola dei desideri proprio al confine tra la rabbia di oggi e l'incoscienza di ieri, perdo cognizione su dove mi trovo, un'unica certezza...che a guardarmi intorno sono solo. Tanto ho fatto l'abitudine alla solitudine, schiacciato tipo tra martello e incudine la mia inquietudine, una moltitudine di ricordi riaffiorano, amicizie che abbandonano abbracci che non consolano, niente e' più come prima nemmeno sull'isola, il cibo per la mia tranquillita' s'e' fatto briciola, qua cercasi amore pillole disperazione, dammene un grammo e mi calmo serio killer della depressione, esco col buio così guardo le stelle mentre cammino ma il dolore e' dentro e il vento e' solo un palliativo, metadone emotivo quando la scrivo, il cielo sull'isola si fa grigio autunno in arrivo. La mia memoria lascia segni tipo echimosi, chino il capo affannato da strazi, stanco di viverli, cane della strada senza pedigree, differenze di ceti sociali zero vite da Beverly Hills, zero meriti qui, zero crediti qui, l'isola dei desideri diventa Amityville, fantasmi del passato che ritornano, m'anestetizzano il presente finche' il futuro non prende sonno.

Rit. Passa il tempo ma non reggi più la botta, ascolta, ripartirai da zero, sarà dura anche stavolta io non muoio nel passato che si fotta, riparto dal futuro, giuro, anche se non è più come una volta. Passa il tempo ma non reggi più la botta, ascolta, ripartirai da zero, sarà dura anche stavolta io non muoio nel passato che si fotta, riparto dal futuro anche se non è più il futuro di una volta

Skit.

L'Isola (Il Futuro Di Una Volta) — Santiago ft. Lord Madness

Inserito da Mala_Patrick

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook