13k+ testi hip hop italiani.

Sul Precipizio
Sgarra

♥ 2303

Sgarra:
Se scendo in piazza zio comincia il parla parla
questa città sa già chi sono , tu chiamami Sgarra
Milano prende male qua non ci voglio stare
trovare il modo per svoltare, frà prendere e andare
l odio represso mi picchia in testa molesto
stanotte mi faccio ho un pretesto (oh)
sorrido di traverso bevo e sono all' inferno
battito accellerato fa esplodere lo sterno
qua i cani ringhiano e sbavano con gli sguardi fissi
ma hanno sbagliato serata questi poveri Cristi
apro la bocca per rimare sotto i piedi è l abisso
vi eclisso zio sono il capo indiscusso
sei uscito grande e grosso ma ti sei chiuso al cesso
mi sembra parli troppo ma torni a casa pesto
cammino capovolto sta roba cambia volto
teletrasporto in strada ma tutto storto

RIT:
I marciapiedi le strade frà questo posto è grymie
casa di ladri, di giusti, di sbirri, di infami
passa la notte e stanotte frà mi perdo nel vizio
io e la città sull orlo del precipizio
chi si ricorda , chi scorda ,chi vive come un cane
chi prende tutto e chi niente , chi ha veramente fame
passa veloce stanotte fra mi perdo nel vizio
se chiudo gli occhi in bilico sul precipizio

Sgarra:
Chiamali affari, tu li fiuti io li concretizzo
lavoro in nero tutto il mese dai scendi col prezzo
la settimana è bianca qui nelle piazze solo piste
zio come cortina d ampezzo
la schiacci taglio grezzo l amaro scende in gola
fidati provala è buona come la coca cola
sta merda logora zio conciarsi va di moda
fuori dal posto la fila smascella e ringhia in coda
qua i cavallini in sbattimento con la foga al galoppo
dallo sportello alla piazza fra in 6 minuti e 28
i setti levigati fragile sta generazione
nevicherà tutto l anno , fotti la previsione
resti col cazzo moscio , resta l umiliazione
resti col conto asciutto ma hai la tua frustrazione
io ho le narici vuote e mani al comando devote
quando ti arrotolo assieme come le banconote

RIT:
I marciapiedi le strade frà questo posto è grymie
casa di ladri, di giusti, di sbirri, di infami
passa la notte e stanotte frà mi perdo nel vizio
io e la città sull orlo del precipizio
chi si ricorda , chi scorda ,chi vive come un cane
chi prende tutto e chi niente , chi ha veramente fame
passa veloce stanotte fra mi perdo nel vizio
se chiudo gli occhi in bilico sul precipizio

Sul Precipizio — Sgarra
inserito da Www.Dogoarmy.net

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook