13k+ testi hip hop italiani.

Rap Clandestino
Shablo, Lamaislam, Nunzio

♥ 2998


LAMAISLAM
Wesh khoya,
per la strada è sempre il controllo della polizia un arabo fet treck (per strada) per loro è la maledizione, dannazione
mentre lo stato si fa i soldi con l’immigrazione
non me ne fotte un cazzo della giustificazione
di questo pais
non ho genitori ricchi che mi finanziano il disco
i blabla non li concepisco
è la mentalità dell’italiano:
rappi in un’altra lingua, non ti capisco
a meno che non sei americano
è la rabbia del magrebano
qui non facciamo Backstreet Boyz
questo è un fottuto rap clandestino
I am marocchino:
sono quello che ho di quello che non vuoi vedere nel tuo paese
zero rispetto, solo offese
nella scena troppe rime contese
come Mehdi ti finisco dopo due riprese
e si sa che le nostre crew sono le più pese
Bolo clandestini
ed è così che escono gli italo-marocchini
Marocchini, in sciallah per domani

RIT.
Cuore caldo, occhi di ghiaccio e da assassino
caratteristiche del rap clandestino
di un argentino, di un italiano, di un marocchino
vieni vicino che ti spiego il tuo destino
(X2)

SHABLO
Vivi,
pensi, parli, scopi e scrivi
fumi, mangi e piangi quando scordi gli obiettivi
siamo obiettivi
qui non ci sono divi
fanculo ai distintivi, istintivi sguardi aggressivi
nella mia testa fissano adesivi
adesso: o la realtà la vivi
o niente, non la trasmettono su Mtv
sono lividi, cicatrici da brividi
se scrivi di vita seguendo i battiti senza dibattiti
se ci credi battiti
non importa da dove vieni o dove abiti, ricrediti
io l’ho già fatto e non ho debiti
ho la coscienza a posto
e in ogni posto sai che l’hip hop è nostro.


LAMAISLAM
Dischi spazzatura con testi da I elementare
mi vogliono insegnare come la vita deve andare
uomo lascia stare,
non mi guardare ed incomincia ad andare.
Rappresento l’altra ujeh (faccia) del rap italiano
quello che non vorresti sentire dall’italo-magrebano
ti posso raccontare mille storie di periferia
considerate l’altra faccia della medaglia

(RIT.)

SHABLO
I governi vanno a destra, ma io ho poteri extra
non mi censuri e non mi blindi la finestra
non si cuce la mia bocca, ti rispondo
me ne fotto se chi sblocca poi si sblocca e tocca il fondo
sondo, mi basta un secondo
l’aria che respiro è sempre tesa in questo mondo
pronto dall’alba al tramonto
in attesa del momento in cui salderò il mio conto
il mio rap è extra,
è clandestino ma non si nasconde
non scappa mai,
ma ti insegue e ti risponde
si confonde tra la gente e si diffonde nelle piazze ovunque
pazze idee sparse perse nel mio bunker
il mio rap nasce dal buio e porta luce
come ti crea ti distrugge
è la sofferenza di gente che fugge,
è l’impazienza di gente che spinge,
ne ho abbastanza:
il mio rap è extra e questo fa la differenza

(RIT.)

NUNZIO
Questo è per chi è in miseria e tira a sopravvivere
il tempo è per incidere
ogni secondo è storia che dobbiamo scrivere
kho, ci puoi scommettere
lo stato ha la sua educazione ci stanno facendo uccidere
ma è insieme che dobbiamo crescere
e sto regime è il nemico da fottere
uomo è l’ora di riscuotere
il prezzo di una vita non può continuare a scendere
a farlo sei tu, a dover essere
non 8G, in un fottuto vertice
h-i-p h-o-p
è l’alibi per non esser complice
di chi porta la fame
brinda a champagne, mangia caviale e astice
per ogni meskin
che della routine è reduce
se l’onore è l’unico codice
fa che del tuo destino sia l’artefice
che del tuo destino sia l’artefice

(RIT)

Extra Extra è il nostro stile
Extra Extra, chi vuole uscire
Extra extra, per chi ha da dire
Extracee, prova a sfidarci emcee

Rap Clandestino — Shablo, Lamaislam, Nunzio
inserito da Anonimo

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook