13k+ testi hip hop italiani.

verbi acerbi
Shezan Il Ragio

♥ 898

VERBI ACERBI:

Parafrasi da paralisi positivo ai test d'analisi
poesia nella dialisi disdico rinnovi taciti
pratici in risvolti sadici
cura alla psoriasi che desquama i periodi periodici
di un randagio scalmanato ingoiato da un meccanismo
navigato consumato
da un ingranaggio sgangherato
depongo la mia legislazio giustizio l'esercizio
che armonizzo perchè aurea è la mia sectio
ripasso la legge del contrappasso di fisso sdruso
annuso personal non busso
sulla foglia che invoglia il pensiero a uscire senza scorta
così poi lo becco e lo sgancio su carta
escludimi dalla conta cadi nell'onta nutro contenuto e forma
oramai la voce si è sparsa
braso i wacks s'una stufa in ghisa
umo brisa brusa
è lo strino che si nasa con più fanno le fusa
luce purificatrice annienta i miei avversari
piazza cecchini coi mirini sui target mortali
serro i ritmi aizzo i ranghi che stanno urlando come oranghi
in difesa dei nostri ranghi
sputo verbi acerbi
metto vermi verdi inermi
ai ferri corti
sul filo di lama wilkinson col ritmo di parkinson
ti do il la come un diapason
aprendoti come un anno sabbatico

Rit: Verbi acerbi ascolti e te ne servi negli alterchi momenti impervi
maturano se li cogli li sfogli
li leghi coi pensieri poi li sciogli
sani e folli mai fasulli meglio porli sparsi

32 barre a contenuto esponenziale
2 strofe dal feedback colossale
uomo sainza Shezan avanza
in formazione perturbazione sulla cittadinanza
la mia furanza ti risparmia la mattanza
cullandoti su nuvole gonfie di musiche
attraverso il turbine uscendo incolume
dall'occhio del ciclone un monsone di parole si abbatte sulla nazione
la precipitazione sfiora la catastrofe
unendo attitudini sopite sparite
salvandovi le vite
obbligandovi a leccare altrui ferite
dallo zenith al nadir curo come il Lasonil
le botte prese in questa fiaba scritta dai fratelli Grimm
atto di forza intellettuale teso a scardinare il tessuto sociale
afflitto da cinismo
con cui ferisce di cui perisce nel cielo morente
il suo piano fallisce raramente
pungente come un tridente irridescente
il pensiero nascente
con effetto collante mastice a presa istantanea
sulla tua massa corporea
con tempismo sinergico
a furor di popolo con un gesto simbolico
spegneremo ogni cervello positronico

Rit: Verbi acerbi ascolti e te ne servi negli alterchi momenti impervi
maturano se li cogli li sfogli
li leghi coi pensieri poi li sciogli
sani e folli mai fasulli meglio porli sparsi

verbi acerbi — Shezan Il Ragio
inserito da cantieri shezan

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook