13k+ testi hip hop italiani.

Sì, Mi Ricordo
Soev

♥ 1024

(mami, questa è per te che mi ami, ah, è così, ah, ah)

Sì mi ricordo di quando tutto andava storto
Ogni mio pensiero contorto, le lacrime devastavano il mio volto
Sul mio corpo una ferita indelebile come una stigmate
Provocata da uno stronzo che aveva solo torto
Quando Pesaro sembrava così grande, tante erano le mie domande
Mia madre sembrava immortale come Highlander
Siamo fuggiti da una casa piena di scarafaggi
Solo piccoli passaggi nei miei viaggi
Sembrava buio, era l'oblio, non c'era il mio dio
Che attraverso gli spiragli non entrava coi suoi raggi ed io
Capivo solo pochi dettagli, facevamo continuamente i bagagli
Colpa di chi faceva solo sbagli
Bussavamo alle porte per scappare dalla sorte
Non più torte, niente dolce che per chi non ha colpe assolte
Riflessioni ma zero le soluzioni migliori
Sì mi ricordo che te come me ne avevi pieni i coglioni
Anche ai miei piccoli amori senza ridere gliel'ho detto
Che ognuno ha un origine, ognuno ha qualche difetto
Ve lo prometto, tutto ciò rimarrà nella mia mente
Lo so, pesante come cassa e rullante col do

RIT:
Mi chiedi cos'è che mi resterà di quegli anni
Mi resterà solo l'amarezza per aver vissuto negli affanni
Mi chiedi cos'è che mi resterà di quegli anni
Mi resterà solo l'amarezza per aver vissuto negli affanni
Come dei flashback spezzati della nostra storia
Come immagini che si susseguono nella mia memoria
Ora già lo so che mi addormenterò e ti sognerò
Mentre mi baci e mi ringrazi per l'amore che ti do


Sì mi ricordo, che eravamo soli e alle strette
Non avevamo neanche i soldi per pagare le bollette
Facevamo la fame a causa di un infame
Che se fosse oggi beh lo ucciderei con le mie lame
Ma una volta ero piccolo, racconta quanto ero ridicolo
Cercavo di difenderci dal mostro del nostro incubo
Invidiavo i miei amici con le scarpe nuove
Che non avevano dolore e conoscevano il quando, il come ed il dove
L'amore tra gli esseri umani anche se a volte sono disumani
È facile ricordare che ti tremavano le mani
Avevi paura, ora capisco che era giusto
Dopo le cose terribili che i tuoi occhi avevano visto
Non c'è scusa per quello che fanno i bastardi
Ci sono delle foto del bouquet tu continuamente guardi
E ricordi i primi tempi e la gioia dei sentimenti
Una furia degli eventi che senti fatta solo di stenti
I calcoli matematici alla fine del mese
Tutti quei ghigni maligni e le voci di paese
Ora siamo qui vivi mentre io diffondo gli stili
Sei sulla mia stessa strada dove forse cammini

RIT:
Ti avvicini piano, ti allontani lontano
Ma saprai sempre ogni singolo giorno che io ti amo
Ti avvicini piano, ti allontani lontano
Ma saprai sempre ogni singolo giorno che io ti amo
Come dei flashback spezzati della nostra storia
Come immagini che si susseguono nella mia memoria
Ora già lo so che mi addormenterò e ti sognerò
Mentre mi baci e mi ringrazi per l'amore che ti do

Sì mi ricordo che *** fuggiamo in camera
Che ogni lacrima si avvita per avere adesso la carica
Volevo già svoltare, sette anni tra pani e tesi
Sul balcone ad asciugare, dove stavo a giocare
Capivo che dietro ogni angolo c'è un rischio e un pericolo
Che ogni parola di troppo può diventare un livido
Che si susseguono esperienze negative
Incongruenze anche per chi vive come me, scrivendo delle rime
Ma nessuno me l'ha mai insegnato, da solo l'ho imparato
Ho cercato una via d'uscita quasi da ogni lato
Per ogni peccato ho pregato ma troppe volte ho condannato
Chi ci aveva condannato a vivere senza più fiato
Ricordi che tutti gli altri erano muti, ciechi e sordi
Pungenti come i fiordi, irriverenti nei comportamenti
E mentre mordi le unghie coi denti diventi
Una forza unica che li annienta come i bombardamenti
Sei un'immagine visibile di tutta la mia fierezza
Tutta la tua potenza dimezza la gente che disprezza
Viceversa la mia debolezza non riesce
Ad annientare le paure di un'anima che cresce

RIT:
Come dei flashback spezzati della nostra storia
Come immagini che si susseguono nella mia memoria
Ora già lo so che mi addormenterò e ti sognerò
Mentre mi baci e mi ringrazi per l'amore che ti do

Per l'amore che ti do
Come dei flashback spezzati della nostra storia
Come immagini che si susseguono nella mia memoria
Ora già lo so che mi addormenterò e ti sognerò
Mentre mi baci e mi ringrazi per l'amore che ti do

Sì, Mi Ricordo — Soev

Inserito da David Isar Bertoni

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook