13k+ testi hip hop italiani.

Araba Scalza (Non Morire per Punirmi)
Soulcè &Teddy Nuvolari

♥ 1674

C'è la mia pelle che ti scalda
e tu mi scivoli via manco fossi sabbia,
più viaggi della salvia,
rilassa gli occhi e resta calma,
le labbra, non parlano di rabbia,
la rabbia, t'ha fatto scalza.
Risate mangiando un panino all'alba,
con la salsa che ti macchia la giacca.
Poi a Playa, i viali vuoti,
arriva ai fuochi, arriva e godi.
Stringiamo i nostri modi
di vedere le storie dei nostri mondi.
Coloro il bianco quando ti parlo,
per questo parlo, c'ho questo tarlo.
Pirata come Sparrow
nella pioggia di flash che mi faccio,
e farò guardando il faro, scrivimi lettere che inizino con ''Caro''
''Caro, caro Giò, toccami un po', rinascerò''
Arriva un'ape, dai non colpirmi,
no, non morire per punirmi.
I ritmi, la vita che ha i suoi riti, jeans sbiaditi, il sesso dopo le liti.
L'odore d'erba, fuggi da ferma
e benedici questa terra,
cancella questa merda,
dammi la forza di fare qualsiasi scelta.
Resisterei, piano, solo con te nella mano e nelle cuffie Coltrane.
Ti conto i nei, e tu che fai? tu conta i miei.
C'ho una ferita, buttaci il sale,
non mi emoziono quando il contagiri sale.
Tu ti giri, chissà se sogni?
No, chissà che sogni che sai fare.

Araba Scalza (Non Morire per Punirmi) — Soulcè &Teddy Nuvolari

Inserito da Irek Di Matteo

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook