13k+ testi hip hop italiani.

Centodiciotto
Soulcè & Teddy Nuvolari

♥ 1206

CENTODICIOTTO
(G. Arezzo)

Salto dove passi, troppi passi indietro
Scarsi dietro il vetro delle sale di registrazione.
Matto come a scacchi colpi bassi
Vedo falsi e non rappare se hai problemi di respirazione.
Amanti di diamanti e di contanti tutti santi
Non ne fai se non ti muovi da sta posizione.
Reggete pochi istanti in questi anfratti senza piani
E siete cani se parliamo di interpretazione.
Le doppie le fa il pubblico non predico da un pulpito
Non dubito di stare in questa condizione.
Che fa di me un non-suddito mi duplico
E poi subito mi supero e mi do alla mistificazione.
Se questa vita è un film io ti batto prima ancora
Che il regista abbia potuto di dire ciak azione.
Teddy mette il beat io lo ribalto con la monorima
Suona e tu vai via dalla circolazione.

Attenzione: ho l’ambizione alla tensione.
Respirazione, condizione, sensazione.
Posizione, commissione, mistificazione.
Interpretazione. Azione: religione.

Adesso te lo dico ed è lo stesso sei un microbo
Sei piccolo hai paura e perdi l’attenzione.
Distratto come a scuola mo ti stacco dalla suola
Sei strafatto gridi “ancora” e sale la tensione.
Ricalcola il percorso come il tom tom troppo tonto
In questo scontro troppo sotto non vedo ambizione.
Ma vedo tracotanza: vuoi raggiungere i livelli miei?
Livelli degli dei? Cambia la missione.
Riprovaci domani adesso scusa fai le fusa
L’accademia è troppo chiusa e tu senza ammissione.
E non ti salva nulla sei una burla torna nella culla
O scappa nella giungla sei in via d’estinzione.
Ti boccia la giuria e pure in molti, fatti i conti
Torni a casa o fai marchette con la commissione?
Ne ho visto in giro troppi adesso scoppi come il trio
Se vuoi, boy, chiamami dio e cambia religione.

Centodiciotto — Soulcè & Teddy Nuvolari
inserito da soulce

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook