13k+ testi hip hop italiani.

Giocattoli
Soulcè & Teddy Nuvolari

♥ 2274

GIOCATTOLI
(G. Arezzo)

Ho visto il sole negli schizzi dei bambini dell’asilo
Forma ovale, occhiale scuro e non ti sa guardare.
Io avevo il sole negli occhi pure di sera e in testa c’era
La solita linea tra bene e male.
Quando parli, non c’è missione che ora può fermarmi.
Non c’è servo, né padrone, né padrino a spaventarmi.
E non mi servono le armi: le allontano, non le stringo nella mano
Le respingo e imparo ad amarmi.
Se state calmi vi attraverso con lo sguardo, vi entro dentro.
Vi miro: centro! Vi sorrido e parto.
Vago senza meta con la fede nell’anima e non c’è lacrima
Che possa bloccare questo viaggio.
Saggio non lo sono, l’ho già detto.
Cammino a testa alta, provate pure voi a colpirmi il petto.
No antiproiettile: è questione di cuore
Come Antonio e Kim. Resto così: senza buone nuove.
Ma ho le prove: i versi in un messaggio.
Tele spenta perché il mio cervello rifiuta il lavaggio.
Non vi piaccio? Non le bloccate le rime.
Vivo in un film, e vorreste saperne tutti la fine.

Ho visto il sole negli schizzi dei bambini.
Ho visto uscire l’acqua da pistole e fucili.
Li ho visti correre in strada, senza i tuoi calcoli.
E intanto ognuno a parlare coi suoi giocattoli.

Ho visto il sole negli schizzi dei bambini della scuola
Aveva il naso, sorriso, gote e qualche tratto ancora.
Io avevo il sole negli occhi pure le notti e in testa i botti
Tipo trentuno dodici e fai storia.
E sono fuori, fuori dai tuoi schemi e dai tuoi sogni.
Contro i tuoi presagi e i tuoi saggi sconvolti.
Le bocche aperte se non siete pronti a me che
Ho ristretto i jeans e allargato gli orizzonti.
E ancora? Qual è la trama di questa storia?
Vivo sempre dentro ogni parola.
Non faccio pezzi a tema per il gusto della gente che mi ascolta
La gente che mi ascolta non capisce ma poi vola.
E scrivo immagini, ma un disco non è un film.
Impressiono la pellicola del beat, e per voi
Io dovrei fare così e così, ma se facessi così
Poi starei così così.
E non posso, tolgo la polvere che c’ho addosso
Rido con gli occhi di chi ha visto il cielo rosso.
E non mi muovo, se non per l’inchino.
Poi cerco il filo, per restituirlo al mio discorso.

Giocattoli — Soulcè & Teddy Nuvolari
inserito da soulce

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook