13k+ testi hip hop italiani.

2012
Ted Bee

♥ 2241

Quando giunsi tra gli uomini trovai gente orgogliosa
presunti, convinti di sapere ogni cosa
che cosa fosse il bene, che cosa fosse il male
non sapendo che lo sa solo chi sa creare
essere veri in pochi possono e chi può non vuole ancora
di certo non può esserlo chi ha un’anima buona
non rubare ste parole sante non ammazzarle
davanti a loro un tempo ci si toglieva le scarpe
e si chinava il capo, ci si metteva in ginocchio
ora le rivorreste indietro perché sta finendo il mondo
un uomo cercava una donna come il suo angelo
mo' è schiavo di una donna e vuole diventare un angelo
quello che vedo in giro a me puzza di squallido
vivo come se stessimo correndo verso il baratro
oggi ognuno vuol comprare, oggi ognuno ha l’occhio scaltro
ma anche il più scaltro compra sua moglie dentro un sacco


(RIT x2)
Tu, non puoi capirci mai, mai
io non ho niente da perdere
tu niente da rendere
sto a casa come i tropici
e aspetto il duemiladodici


Voglio scrivere la storia per la tua infelicità
e che sia la mia vittoria, e che sia la mia libertà
erigi un monumento frà puoi farlo immenso
ma non ha senso se tu non sei eretto
ho capito che qui l’uomo per la donna è solo un mezzo
un figlio è il suo scopo, l’uomo è il suo gioco
ma io sono diverso da ciò che vogliono loro
che l’uomo vada in guerra e la donna pensi al ristoro
la vecchia saggia insegna frà fa la cosa giusta
quando vai da una donna non scordare mai la frusta
non è meglio morire con due colpi di pistola
che tristemente tra le braccia di una sposa?
così parlo Zarathustra ciò che conta è quaggiù
Dio è morto, l’hanno ucciso, a me non importa più
io amo chi si rovina così la mente sconfina
io amo chi si fa e giunge alla verità


(RIT x2)
Tu, non puoi capirci mai, mai
io non ho niente da perdere
tu niente da rendere
sto a casa come i tropici
e aspetto il duemiladodici


È giunta l’ora di aprire le vostre palpebre
e rovesciare le loro vecchie cattedre
è l’ora che ridiate di santi e di poeti
e oltrepassiate tutti questi divieti
oh solitudine perché t’abbandonai?
conforto dall’amore io non ne ho avuto mai
sai come ci si sente soli a stare sulla cima?
una stella a cosa serve senza un occhio che l’ammira?
ritorno fra gli uomini frà ritorno uomo
e vedendomi morire vi farò l’ultimo dono
io che vi ho sempre odiato spingendomi all’eccesso
io che vi ho odiato tanto da odiare anche me stesso
potrei parlare ancora ma non mi capireste
è giunta la mia ora cercherò nuove foreste
non posso sopportare più tutto sto baccano
alzati meriggio da qui io me ne vado


(RIT x2)
Tu, non puoi capirci mai, mai
io non ho niente da perdere
tu niente da rendere
sto a casa come i tropici
e aspetto il duemiladodici

2012 — Ted Bee

Inserito da ducciomazzola

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook