13k+ testi hip hop italiani.

Canzone Per Un Amico
Ted Bundy

♥ 1790

Sembra ieri, ma era agosto
Sette anni fa noi due soli in questo posto
E il caldo di sta città
C'eri tu, c'ero io e uno stereo che spinge Nas
Si diceva bella zio, non ancora vai frà
E noi eravamo sbarbi, ma stavamo coi più grandi
Senza auto, senza scooter, senza bici, senza cambi
15 anni ma già ti tiravo scemo
Ricordi i miei sogni il calcio Sarajevo
Dannata periferia noi ribalteremo il globo
Nati nella stessa via, pensavamo allo stesso modo
La radio spingeva i Blink, di film si guardava (?)
Erano i tempi di (?), ricordi quanto odio?
Urbana giungla
Fra il nirvana e il nulla
Noi che cercavamo dio nella ingiuria
Domenica in curva
Col resto della cumpa
E' lì che ho iniziato a dire dai fuoco alla pattuglia!

[rit.] (x2)
Tu rivivi nei ricordi dei tuoi frà
Ma nei nuovi giorni non ci sei più ma
A volte io vorrei che fossi ancora qua
A urlare, fumare, gridare ACAB

(?) (?) (?) (?) (?) (?) (?) (?) (?) (?) (?) (?)
Tutta gente di cui c'hanno solamente raccontato
E poi c'eravamo noi
I veri eroi
Sul muretto a gremare e gridare
Sbirro infame
Lui si chiamava cane
Il ferro era la pistola
Uno slang che si arricchisce ogni giorno di una parola
A scuola ci si andava un giorno si, un giorno no
A casa mia si rappava, i tuoi beat, il mio flow
Appeso sulla parete di fianco ai poster di max
Un pendolo che scandiva il tempo della nostra età
Non so cos'è successo, forse uno spliff di troppo
Una curva presa male, la tua auto che fa il botto
So cosa pensai quando mi chiesero se eri tu così
Da un giorno all'altro non t'avrei rivisto più

[rit.] (x2)
Tu rivivi nei ricordi dei tuoi frà
Ma nei nuovi giorni non ci sei più ma
A volte io vorrei che fossi ancora qua
A urlare, fumare, gridare ACAB

Il tuo numero non attivo non è ancora nella mia rubrica
Ma non chiamerai mai per fare Nausicaa
Se fossi qua quanto odieresti questo Milan
Se fossi qua quando odieresti Fabri Fibra
Vorrei farti sentire il mio nuovo pezzo
Fratello quante svolte e quante storie hai perso
Oggi qualcuno mi conosce, oggi punto alla cima
Ma ho sempre chiari in testa i tempi della cantina
Anche nei giorni di fresca resta sempre vero
Se il numero uno è finto vale meno di uno zero
Era il tuo pensiero
Adesso è il mio pensiero
Fiero popolare, sono il raga fiero
Io sincero, non so se esiste o meno un aldilà
So che continui a vivere nel cuore dei tuoi frà
In realtà
Non so se l'uomo è schiavo della libertà
O è fottuto, condannato, all'infelicità

[rit.]
Tu rivivi nei ricordi dei tuoi frà
Ma nei nuovi giorni non ci sei più ma
A volte io vorrei che fossi ancora qua
A urlare, fumare, gridare ACAB

Canzone Per Un Amico — Ted Bundy
inserito da -ReM-

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook