13k+ testi hip hop italiani.

La guerra di Alfredo
Ted Bundy

♥ 1518


È la guerra di Alfredo zio
Senti!

Questa è una storia d'altri tempi, un retaggio del passato
Il miraggio di chi ha sognato di cambiare il proprio stato
Alfredo è stato generato dal sottoproletariato
Sotto un cattivo fato, rotto e sottopagato
Oggi lavora nella pece operaio specializzato
100 trucioli in un'ora in ufficio non c'è mai andato
Una vita senza pace, tace Alfredo
Un corpo ridotto a brace, leggi la voce Taylor
Uomo in officina è sostituito da una macchina
No, l'uomo è un robot, gli viene tolta l'anima
Sogna il Grande Fratello se col cottimo non svolta
Perciò lotta di classe ancora l'ottima risposta
Il sistema lo incatena i tic lo rendono nervoso
Alfredo ha una cancrena nel sistema nervoso
Alfredo ha sete, Alfredo ha fame
Il futuro non lo vede ma non smette di sognare

Rit.
Mangiare, scavare, dormire, scopare
Pensano che tu, solo questo sappia fare
Pensare, zero, per loro no problemi
È la guerra di Alfredo e che qualche infame tremi (x2)

Le frustrazioni croniche di chi non ha un domani
Non guida l'automobile fatta dalle sue mani
È schiavo del suo blocco, è schiavo del suo prodotto
Respira ancora forte ma di fatto è un uomo morto
Come l'hanno ridotto, è una corsa contro il tempo
Alla prima il suo contratto andrà a un'azienda in fallimento
Lo sento piangere sulla sua condizione
Sputare su un'esistenza di cui non è più padrone
A volte vuole mettere mano all'arnese
Di certo andare oltre 600 euro al mese
Frà, dove abita l'aria non passa
L'anima si fa arida e si mischia con la massa
Non lo emoziona più il profumo di un giacinto
Non lo emoziona lei con l'abito succinto
Alfredo ormai è vinto, convinto che la vita
Sia aspettare la domenica perchè c'è la partita

Rit.

Un giorno Alfredo è al tornio, ha tutto ghetto intorno
La mano che s'incastra, la piastra sul suo polso
Nel giro di un secondo, Alfredo resta monco
Al freddo di un'ospizio, zio questo è il 3° mondo
Disvalore pluslavoro, aumento reddito profitto
La scuola e i vari slogan come la casa è un diritto
Sciopero picchetto, compenso, consenso
Una valanga di parole di cui ora trova il senso
Pensa che cosa faccio, spaccio oppure rubo
È il mondo dove più che sudo più la prendo in culo
È il mondo dove il figlio del ricco dorme sicuro
E il figlio dell'operaio ha gli incubi sul suo futuro
È un'ingiustizia indomita che provoca odio puro
L'operaio che la fa non ha la Fiat Uno
Quando guarda la sua cosa si sente il numero uno
Una felicità rabbiosa ma non lo saprà nessuno

Rit.

La guerra di Alfredo — Ted Bundy
inserito da Dogogangsta

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook