13k+ testi hip hop italiani.

Par Che Le Parche Non Sian Parche
The Worst AWkWords

♥ 794

Strofa meSs

Vite come piccoli paragrafi, ricchi di distici,
alcuni versi sdruccioli, privi di limiti,
ma siamo conti alla rovescia su cronometri,
lividi indelebili di primi amori e brividi.
Quindi ci si sente ruvidi ed indispensabili,
in dispense stabili, con obbiettivi validi.
In quindici rivali di bersagli unici,
ma il filo teso tra le forbici degl’unici
diventa duro come fuso da quattordici
diamanti grossi almeno dieci pollici.
Tredici gli obici e castighi bellici,
per fobici intrighi machiavellici.
Dodici dosi di barbiturici,
per la figlia in preda a doglie nella vasca.
Genitori isterici pungenti come istrici
contro gl’illegittimi “che quella merda non nasca!”
Ti ritrovi sola con te stessa dentro casa
con la morte nella pancia ed un figlio tra le braccia.
Undici proiettili e dieci dosi in tasca,
una nella testa che urla “adesso basta!”.

Ritornello x 2

Par che le Parche non sian parche,
neanche stanche piegan anche su panche!
Par che le Parche non sian parche,
barche e arche annegan anche se franche!

Strofa J-honKEY

A volte la vita sfugge tra le dita,
come fosse liquida, la morte è oltre l’angolo,
ci invita infida, chi si fida ode forte un rantolo,
quale iniquità, nelle Parche della sorte col bandolo,
incolpandolo e colpendolo lo tagliano dandolo per morto,
scandendo col pendolo respiri a dondolo dal fiato corto,
vanno incontro con un Setter Gordon a un ingordo manigoldo,
ma si sanno metter contro a chi nel mondo è pacifico,
chiunque deve metter in conto un fondo per il bonifico
onorifico a favore di chi presiede alla bilancia,
di chi pesa l’amore che risiede in ogni bisaccia,
saggia faccia della medaglia contro la lancia o l’ascia
che si scaglia in battaglia, su chi lascia il mondo terreno,
per il veleno della violenza, o nel pieno della sofferenza,
in presenza di malattia, o dopo una tragedia funesta,
in assenza di apatia o gesta di telepatia non resta
che rinunciare a premonizioni e premunizioni,
la testa desta non sa annunciare le munizioni,
unzioni d’onesta gente appesa ad un filo,
funzioni spente al consumarsi del profilo,
spessore solamente di secondi o perfino decadi,
strofino la stilo su immondi metodi fetidi,
che sfruttan tepidi, trepidi, decrepiti crepitii,
credetemi: si rinasce inediti e senza rinvii.

Ritornello x 2

Par che le Parche non sian parche,
neanche stanche piegan anche su panche!
Par che le Parche non sian parche,
barche e arche annegan anche se franche!

Strofa meSs

Paure nuove infestano la mente,
la gente si sente inerme ed impotente
di fronte alla mole di parole inferme,
timore di un tumore inesistente.
Prove del nove,
che ti fanno evanescente come nebbia,
siamo inespugnabili castelli ma di sabbia,
dalle botte prese cresce rabbia,
la notte delle rese che m’ingabbia.
8 o 9 mm di vendetta,
che sappia la macchia e dia sentenza corretta.
Sette, composte di patetiche persone che si estinguono,
versandosi da bere in un bicchiere e manco piangono.
Sei talmente schiavo del tubo catodico,
che muori apatico in un angolo ed anemico
ma imperterrito fissi metodico la tele
per veder se finalmente di te parlano.
Un bimbo solo ormai da troppo,
salta dal quinto sciogliendo il groppo,
“voglio volare e adesso ce la faccio!”,
dandosi fuoco pensando ai Fantastici 4.
3 secondi al botto,
l’artificiere rassegnato guarda verso il basso...
A spasso a due passi dall’abisso ma dopo l’oblio,
m’inabisso nel richiamo di Dio negletto.
Un verso endecasillabo perfetto
porta il poeta a premere il grilletto,
spio nel ghetto, del mio unico pensiero,
ormai anch’io, sono ridotto a zero.

Ritornello x 4

Par che le Parche non sian parche,
neanche stanche piegan anche su panche!
Par che le Parche non sian parche,
barche e arche annegan anche se franche!

Par Che Le Parche Non Sian Parche — The Worst AWkWords
inserito da Anonimo

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook