13k+ testi hip hop italiani.

Apologia del deliro - atto II
Think'd ft. Icy Stares

♥ 1427

*WHITEY*
E adesso brucia l'anima risorta in quello spirito / dispersa, cerca il non ritorno imprigionata in un altro capitolo / c'è ancora una biro che imbratta negli annali dei dannati / ferma istanti, invia segnali nei comparti cerebrali / non pensavi d'intripparti in kit di guanti e di pugnali / via dai branchi e da ideali di famiglia e pargoli / o vai avanti e gustati lo scempio dagli spalti / sennò dritto all'angolo e suvvia; due dita in gola e asfalti! / calchi il labirinto ma non c'è l'Arianna che ti passa il filo / non sperarci, è la stessa Arianna a cui hai già fatto il filo / il karma ha rotto il tuo equilibrio ed hai la vita appesa a un filo / accogli quel delirio se la quiete t'ha già detto addio / la pagina racconta come il buio prende forma / lascia l'impronta la tua aureola tramutata in corna / e si fa più stretto sul mio collo il nodo di quella corda / e quell'orgasmo multiplo ancora una volta abbonda


*COSPA*
Scariche elettriche di impulsi dai pensieri insulsi / sudorazione e ansia congiunti, adrenalina, psicosi, repulsi / applica il delirio e scuote la gabbia toracica / paura del controllo di una lama sotto manica / psicotica risata nata da una pensata insensata / soffocata da mania radicata e mutata / in logica estirpata, in bilico aggrappata / dal dolore legata, dalla demenza condannata / perciò, pronto a cedere, procedere, la mente illudere / ridotto in cenere, accedere e la psiche poi rinchiudere / e concludere nel fondere, istinto pronto a correre / per porgere pazzia di una fenice per risorgere / come in un libro sommerso nella finzione violenta / che inghiotte concretezza da tempo ormai spenta / consolidandosi di porta in porta sottoforma di influenza / dallo stared silence alla veemenza

Rit.

*THINK’D*
Sta macabra tenera tenebra venera e celebra / esaltazione poetica, isterica algebra / illecita metrica, da pratica a teoria, no patologia / è apologia di una sindrome, psichiatria docet / prova! Leggimi cazzo c’ho scritto dentro / sarai vampiro trafitto da lame d’argento / in compenso, vuoto colmato da rimate stigmate / e dal sudore del mio cuscino diventato dissacrata sindone / formule liriche per nulla apocrife, leggiti Ippocrate / quest’è encelfalocentrismo ridotto in cenere / al diavolo Aristotele, la vostra merda ignobile / in confronto uno squarciato cadavere è meno futile / lo vedi in insolite indomite logiche illogiche / risultato di un insperato stato oltranzista / quindi indefinibili come depressioni melanconiche / ma è pur sempre desiderio di delirio nichilista / la mia è mentale maniacale decantazione, ristretta / è anormale cerebrale deformazione, perfetta / è lecita esplicita impersonificazione, diretta / non in Tartaglia, ma nella statuetta

Apologia del deliro - atto II — Think'd ft. Icy Stares
inserito da Delirium in Apple

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook