13k+ testi hip hop italiani.

Fuori Tempo
Tony Fine ft. Souldavid

♥ 892

Rit. Parole che non sai,
nascoste dietro ai guai,
ai ritmi che mi dai...
It’s time, it’s time..

E’ un tempo che non va più a tempo e cerca di aggredirmi,
in tempo per aprire un tempo che non può tradirmi,
giochi di parole con un senso per guarirmi
da tutte le ferite che il tempo sa infierirmi.
Metto su un team senza alcun turnover,
gente esperta che non dice “fuck crossover”,
gente addetta a campionare quella tua cover,
rendendola più funzionale delle tue arie da latin lover.
Il cielo sta a guardarmi, salgo su una nuvola,
Frank mi ha offerto il ritmo per schiarirmi tutta l’ugola,
stanotte ti apro il cuore con la chiave a brugola,
che bufala! E’ cibo per le vacche come bugola..
Se mi dai il tempo di spiegarti com’è il tempo,
in un momento diverrò il tuo passatempo.
Un lembo di felicità che porto in grembo,
se il pubblico sorride senza camminare sghembo.

Rit. Parole che non sai,
nascoste dietro ai guai,
ai ritmi che mi dai...
It’s time, it’s time..

Un pugno, un dito tra stomaco ed ombelico,
un verme solitario ingradito o un lombrico?
Lo sento dentro vagare questo nemico,
ma io lo batto grazie a questo ritmo troppo fico.
Frames su pellicola bruciati su graticola,
prendo grossi cazzi senza laurea nè matricola.
Colossi forti mi spaccano una clavicola,
sì, ma dimmi chi sta in copertina nell’edicola?
Il cielo sta a guardarmi, gli chiedo una stella,
Frank mi ha offerto un ritmo per uscire dalla cella,
sento che funziona a perfezione ogni rotella,
mi fotte un cazzo di giudici e di livella.
Vivo di sensazioni, di forti emozioni,
reagisco bene ai mali scrivendo le mie canzoni.
Vivo di narrazioni, di forti impressioni,
reagisce Frank Siciliano con un beat per Tony.

Rit. Parole che non sai,
nascoste dietro ai guai,
ai ritmi che mi dai...
It’s time, it’s time..

You can’t stop the prophet, yo! Can’t stop my lingo,
sfondo le casse del tuo home studio casalingo,
dipingo idee su fogli e quadri da solingo,
dipingo il tutto e gli dono un tono fiammingo.
Sono uno zingaro che non chiede elemosina,
non sono l’uomo che un pò di bravura lesina,
appiccicoso come sul tuo jeans la resina,
accappotto la tua spider carrozzata in vetroresina.
Il Siciliano processa,
le casse compressa,
lui il titolare ed io la commessa.
Al servizio di sto cazzo di pubblico,
eccitato più per me che alla vista di un pelo pubico.
Dubito che ai tuoi occhi suonerò complesso,
tu fai suonare il tuo nell’atrio del tuo cesso.
Ti ho detto prima che su un bel team ho messo,
per farti provare con la musica un amplesso.

Fuori Tempo — Tony Fine ft. Souldavid
inserito da tony fine

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook