13k+ testi hip hop italiani.

Lettera alla Mamma
Totò Nasty

♥ 1728

Cara mami, da quanto tempo ormai mi chiami
da quanto tempo tieni strette al petto le mie ali
da quanto tempo sei convinta che il nostro mondo è finto
fragile in mattone come i muri che dipingo
ringrazio fabri e stringo
hip hop cultura nella venatura spingo
mammà mi mancano di brutto i miei ritmi i tempi quelli giusti
le facce dei miei cristi che conoscano i miei gusti
mangio robacce che tu mai mi faresti
sclero e faccio boccacce che tu mai permetteresti
qua non m'adatto mi facevo un po' più scaltro
e invece mi ritrovo a crescere per farmi gatto
messo in sacco da un bel pezzo
da quando ho preso e smantellato il mio cervello pezzo a pezzo
da quando scrivo tengo invece più motivo per campare
zero per sentirmi male centomila in meno per parlarne
per poi parlarle parlarti ma annoiarsi di che
che i miei minuti vanno a scatti e non so mai cosa c'è
nel mio futuro sto morendo ma si fuma ed io qua
vendo il culo e tengo duro per tenermi stretti i soldi di papà
la mia pseudo-università le certezze e le carezze
di quanto torni giù a Foggia chi s'appoggia a lungo scoccia
voglio non mi si senta fare beatbox sotto doccia
marchio a fuoco stampe che sanno di borghetti e marijuana
strambo ululando nelle notti a voce lettere alla mamma
e tu allora b-b-balla balla mamma
se la senti questa balla mamma b-b-balla mamma...

Lettera alla Mamma — Totò Nasty

Inserito da Michele Sperà

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook