13k+ testi hip hop italiani.

Il Mostro di Milano
Vashish ft. Fed Gein

♥ 1834

[Vashish]
Ogni persona umana mi sembra di porcellana,il mio riflesso stronzi
rappresenta sesso e morte come Moana Pozzi
il mio carisma è un cataclisma come il sisma ad Haiti
ogni mio aforisma ti da aneurisma e coniti
illuso questa penna è un coltello chiuso con cui
abuso del tuo cervello dentro un castello in disuso
ciò che non ti uccide lascia una ferita a vita
come dinamite sul corpo di un Vietnamita
la mia sigla è Il Mostro,stupro la tua fica dentro a un bosco
per sfogarmi so che non basta l'inchiostro
competi con dei morti vivi e poeti aggressivi
sprechi la tua vita come i preti se mi sfidi
strilla,con due siringhe sta tranquilla
premo la faringe aspetto che si stringe la pupilla
hai un travaso,stai nel bel mezzo di un lago
fatto a pezzi come un puzzle,che ricompongo a caso

Rit. x2
Sono il Mostro di Milano,il mio inchiostro ferma la mano
che mi porterebbe a uccidere ogni stronzo che non amo
stasera,mi sfogo solo sulla penna a sfera
che non pianto nel tuo collo per non finire in galera

[Vashish]
La morte come le mignotte,concilia il tuo destino
sorride all'assassino e ci accarezza a mezzanotte
se posso,strappo la tua testa,la stacco dal corpo
la metto apposto in modo che potrai guardarti il torso
sei una troia dislessica,che non rappa e incespica
espongo le tue ossa come una stronza anoressica
scavo una fossa,ti sequestro,colpisco di destro
sanguinerai come una mignotta percossa col mestruo


[Fed Gein]
Unico indizio la luna piena
viviamo il detto ed ogni sera e lo scriviamo in lista nera
questa merda,un rianimator per defunti
i nostri spunti sono i tuoi incubi più linghi
senti voci dal profondo,questa malattia
il rosso segno della follia,che ti porta via
e adesso impara,una lezione di death
una cultura per la bara che non ti aspettavi da me

Rit. x2
Sono il Mostro di Milano,il mio inchiostro ferma la mano
che mi porterebbe a uccidere ogni stronzo che non amo
stasera,mi sfogo solo sulla penna a sfera
che non pianto nel tuo collo per non finire in galera

[Vashish]
Giro come un mietitrebbia nella città della nebbia
che inspiro,sei sotto tiro,cammino respiro lebbra
indosso la tua faccia per ingannare il tuo team
e sbatto la tua vacca dentro la tua limousine
lo so,che parlo di tematiche scorrette
le tue son solo vecchie,come videocassette
la tua crew di nessuno è un raduno di checche
non hai soltanto culo,sei come le Berette
io sarò il tuo fumo,il tuo numero uno-sette
ti aiuterò a morire come le tue sigarette
ho fame si sex come di carne umana un T-Rex
voglio più puttane in latex e meno ex
sto carro porta sfiga ma solo con me alla guida
travolgo la fila dietro in retro per fame omicida
ormai sta scena è una corrida e io non lo sopporto
come una troia incinta che si infilza per l'aborto

Il Mostro di Milano — Vashish ft. Fed Gein

Inserito da Jacopo Previati

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook