13k+ testi hip hop italiani.

La storia di Nerone
William Pascal

♥ 521

A soli 12 anni via dal Senegal, Italia oppure America
scegli la prima, gli interessa l'epica dell'epoca
studia Tito, Livio, Vido e Seneca
qualunque uomo ce non giudica ma medita
ai primi tempi rimpiange l'America qui c'è chi predica
lo guarda storto dentro il bus della domenica
chissà se è il suo colore a far paura a chi lo evita
se sbaglia tutto sguardo, cuffie e la postura scenica
poi gli danno un nome Nerone niente replica
brucia solo cartine a Roma in zona periferica
cresce in un quartiere dove respira aria fetida
ma il sole coi suoi raggi scalda l'alba più esoterica
patetica, la vita in solitudine lì è gelida
ricerca gente, gira come un elica frenetica
è impossibile che un attitudine dopo si eredita
però la musica accomuna l'anima alla verità
si fa amici con il fumo buono perché leviga
il dolore al cuore ogni momento gli penetra
cannetta terapeutica, in compagnia di Erika
sboccia l'amore come un fiore mentre fuori nevica
scorre lento il tempo, ogni giornata passa identica
la stessa tecnica, senza nessuna scossa elettrica
mette impegno, nervi e ingegno ma qui si dimentica
che in Senegal che chi si vendica se non si mendica
pensava ad una laurea data l'aurea enciclopedica
po' ha capito che qui non si vive anche se lo si merita
a volte pensa ad una vita diversa, ad una realtà più intensa
meno stessa e non per questo meno spessa
appeso ad un filo che si spezza tra giudizi altrui
clima di tensione sempre quello sono giorni bui
al lavoro sempre peggio fino al giorno in cui
...resta senza un soldo per colpa di lui
figlio del direttore, trentun anni scarpe nuove
quell'atteggiamento da sorriso finto pure quando piove
il mondo muore col suo amore, Erika pensa ad un altro
Dio bastardo chissà che cosa vuole
nonostante tutto aspetta ogni mattina il sole
la luce nei suoi occhi riflette un mondo migliore
prende la penna, un foglio con un pezzo del suo cuore
scrive una canzone che lo porti altrove, chissà dove
da sole escono parole di rabbia e violenza
la sua vita raccontata in rima è la sua essenza
non sa come ci arriverà a domani non ha piani,
ha solo mani pronte a stringere nuove mani
la storia di Nerone,di un leone d'Africa
che sta tra la forza che è nascosta in una lacrima
e per quanto sia difficile la vita è in strada
non si abbandona al furto, ne alla bianca ne alla spada
lavora part-time e ha preso l'iPhone il cazzo di giorno
ma Nerone ha un sogno, dimostrare al mondo
che non c'è bisogno di odiarsi, di farsi la guerra l'un l'altro
il mondo vorrebbe ascoltarlo ma non ha orecchie per farlo
quindi serve alzar la voce, urlare sempre più forte
ma tanto questa vita qua è solo un viaggio per la morte
Nerone l'ha capito insieme a tanti altri
ma moriranno tutti quanti e sarà troppo tardi
ed è già troppo tardi...

La storia di Nerone — William Pascal

Inserito da Catalin Calugar

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook