13k+ testi hip hop italiani.

LONTANO DAI GUAI
ZERO2 ft. ALESSANDRA CHICHI

♥ 3032

Mastarais:
Mentivo quando dicevo: "Il tempo è mio, non ho scadenza". Adesso il tempo soffoca, sento aria di partenza. Il tempo è a mio sfavore, ma per favore, (tu) lasciami scappare e andare dove non c'è rumore, dove non avrò timore delle persone, dove potrò sentirmi bene in ogni situazione, dove sono solo con me stesso e nessun' altro, dove posso aver paura, perché adesso non mi spaventa un cazzo, dove riesco a star realmente calmo quando mi dici di star calmo; ma ora no. Dove non possiedo niente e l'unica cosa che ho sarà solamente mente e corpo, tutto il resto no. Dove se chiudo la mano non ho niente, solo il palmo, dove tutto ha un prezzo, dove niente è in saldo. E realmente salgo, realmente salpo, ricomincio da capo, brucio tutto e a te non lascio un cazzo.


Rit. Alessandra Chichi:
Resto lontano dalla normalità, dalla banalità. So che ritornerò lontano dai guai, lontano dai guai


Martinez:
Corro tra i passanti nel cuore di 'sta città,
col cuore rotto a metà, col cuore senti che fa, come:
bum-cha bu-bum-cha,
ho il fiato che mi fa, come uno fatto di crack,
in ogni mio problema non sono mai stato un fisico perché,
non ne ho mai capito la gravità,
resto solo e buono, come nel finimondo, fino in fondo,
come nel vaso alla Nutella quando gratti il fondo.
Ho già pensato a come sarebbe con te:
una vita in più per la mia in meno, sempre zero è,
come faccio a spiegarti che non è solo un capriccio il mio?
Cerco di fare il dolce e combino solo un pasticcio, io
rubo i sogni alle nuvole, vedono tutto quanto!
E almeno scompaiono quando finiscono in pianto,
io con l'impianto raggiungo il vertice, cosa vedi te? che,
ho bisogno di sapere che cosa credere!


Rit. Alessandra Chichi:
Resto lontano dalla normalità, dalla banalità. So che ritornerò lontano dai guai, lontano dai guai


Roman:
Fumala, grossa, weeda..
Fuga, corsa, in città..
Son sempre stato fermo ad aspettarti,
adesso corro tra questi palazzi!
Non mi trovi più dove tu pensavi,
adesso è troppo tardi per dire: "Facciamo i bravi"
non sono più lo stesso, ricordi, mi tramutavi,
sono cambiato in peggio, e il peggio è che siamo uguali!
Non può funzionare, come un impianto industriale, se qualche filo è collegato male.
Mai una gioia, fino a qui, questa merda è droga e mi mangia da dentro, Krokodil.
Ho scritto un disco si chiama Inside, dentro ho messo tutto quello che tu non sai.
Ora, vorrei scappare senza lasciare traccia, ma in compenso lasciarvi con questa traccia,
nell' Hi Fi.


Rit. Alessandra Chichi:
Resto lontano dalla normalità, dalla banalità. So che ritornerò lontano dai guai, lontano dai guai


Giaime:
Potrei fare di più per te
sicuro che
non ti amo
nuotiamo
mo' ci diamo/un altro bacio al marmo
taccio quando
mi chiedo se la fuga stia arrivando.
Ma quando torno e non ti trovo
perdo il coraggio e non mi perdono
penso adagio che scappare non serve
ma quale call centre?
Piuttosto il "Western".
Non ce la faccio più
voglio il "Cielo Blu" come Rino
"Poverino." dici sarcastico tu
ma tolta la mia età, i complessi mi devastano
e tolta la metà sono ancora pieno, basta mo'.
Ho un po' paura, sono ebreo tra i nazi
credo a i pazzi
pancia,
ansia,
schiaffi o terapia.
Prendo il primo treno e vado via
anche se la soluzione è in mano mia


Rit. Alessandra Chichi:
Resto lontano dalla normalità, dalla banalità. So che ritornerò lontano dai guai, lontano dai guai

LONTANO DAI GUAI — ZERO2 ft. ALESSANDRA CHICHI

Inserito da Giacomo Carta

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook